Nuovi termini di pagamento imposta di bollo fatture elettroniche - FISCO

04 Febbraio 2019

Come noto, in presenza di fatture “senza” IVA di importo superiore ad € 77,47 va assolta l’imposta di bollo di € 2,00.
Con un recente Decreto sono state riviste le modalità di versamento dell’imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche.
Viene stabilito che il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare, debba essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo al trimestre di riferimento.
Così, ad esempio, l’imposta di bollo dovuta per le fatture emesse nel primo trimestre 2019 dovrà essere versata entro il 20 aprile 2019. (differito al 23 in quanto il 20 aprile cade di sabato ed il 22 è festivo).
L'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione, già alla fine del primo trimestre 2019 all'interno del portale “Fatture e Corrispettivi”, un servizio per verificare l'ammontare complessivo dell'imposta di bollo dovuta sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di interscambio
Per quanto riguarda le modalità con le quali effettuare il versamento dell’importo dovuto il contribuente può scegliere:
- lo specifico servizio messo a disposizione nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, con il quale è possibile l’addebito diretto sul conto corrente bancario o postale; 
- modello F24 predisposto dalla stessa Agenzia.